Considerato che il sistema immunitario svolge fondamentali funzioni nel nostro organismo (ci protegge da patogeni esterni, elimina le cellule ormai vecchie e globuli rossi inutili e libera il corpo dai residui di cellule tumorali), rinforzarlo (approfondisci come rinforzare il sistema immunitario) è importante per vivere sani e senza il rischio di ammalarsi.

 

sistema-immunitario-debole

In questo articolo analizzeremo nel dettaglio le cause che indeboliscono il nostro sistema immunitario, ma anche i sintomi, e vedremo farmaci e rimedi naturali per contrastare questo problema.

 

 

Sistema immunitario debole: Le cause

In genere, il sistema immunitario tende ad indebolirsi sia a causa di patologie più o meno gravi, sia per cause non patologiche, ma legate alle abitudini quotidiane.

Nel primo caso, ovvero in presenza di malattie, il sistema viene interessato da un drastico e improvviso calo dei globuli bianchi che compromettono la salute del paziente e lo sottopongono ad un rischio maggiore di contrarre ulteriori patologie.

 

Le cause patologiche più ricorrenti sono:

  • AIDS: infezione provocata dal virus dell’HIV, che attacca e distrugge i globuli bianchi causando un loro calo del livello del sangue;

  • Tumori del sangue, come leucemia e linfomi: in tal caso la disfunzione interessa soprattutto il midollo osseo e per questo le difese immunitarie tendono ad abbassarsi con l’avanzare della malattia;

  • Mononucleosi: si tratta di un’infezione batterica, che indebolisce il sistema immunitario, perché quest’ultimo per far fronte all’infezione, utilizza tutti i globuli bianchi in circolo, provocandone una riduzione nel sangue;

  • Patologie del midollo osseo: quando il midollo osseo è soggetto a specifiche patologie, non è più in grado di produrre globuli bianchi. Per questo le difese immunitarie si indeboliscono.

 

 

Nel secondo caso, ovvero in presenza di cause non patologiche, le difese immunitarie calano a causa di scorrette abitudini quotidiani e di uno stile di vita, nonché alimentare, poco sano.

 

Possiamo esemplificare il concetto dicendo che, sono cause non patologiche:

  • Il vizio del fumo, l’abuso di alcol e i cambi di stagione;

  • Lo stress: la tensione nervosa e i problemi di ogni giorno creano una situazione pressante fisica e mentale che tende a ripercuotersi sulle difese immunitarie;

  • L'utilizzo di determinati farmaci: l’uso/abuso di antibiotici e chemioterapici riducono inevitabilmente le difese immunitarie;

  • Carenza di vitamine: alcune vitamine come la B12 e i folati sono necessari per la produzione di globuli bianchi. Non assumerne abbastanza tende a compromettere le difese immunitarie;

  • Gravidanza: in questo particolare periodo, la donna subisce diversi cambiamenti del proprio corpo, tra cui anche l’indebolimento del sistema;

  • L’età provoca un calo delle difese immunitarie soprattutto nei più piccoli, dal momento che in un corpo non del tutto sviluppato potrebbe non essersi ancora creato il giusto equilibrio nella produzione di globuli bianchi. Di contro, le persone anziane sono interessate da un rallentamento nella produzione di globuli bianchi derivante dall’invecchiamento del midollo osseo;

  • Problemi legati al riposo notturno: molte ricerche sostengono che dormire poco e male tende ad abbassare le difese immunitarie. Per questo si consiglia uno stile di vita attivo e un riposo di almeno 7-8 ore a notte.

 

Sistema immunitario debole: I sintomi

sistema-immunitario-debole-sintomi-cause

Il sintomo più ricorrente delle difese immunitarie basse è dato da un continuo e ricorrente senso di debolezza e di spossatezza. Sensazioni queste che si ripercuotono negativamente sulla qualità della vita e sulla quotidianità. Oltre a stanchezza e debolezza si possono avvertire altri sintomi, tra cui dolori ossei, dolori muscolari, mal di testa, perdita dei capelli, calo di ferro nel sangue, pelle secca, mal di gola, febbre e influenza.

In presenza di uno o più sintomi, si consiglia di chiamare immediatamente il proprio medico curante, a cui spetta il compito di suggerire il trattamento più adeguato al singolo caso. Se non preso in tempo infatti, l’indebolimento delle difese immunitarie può provocare malattie più serie come la candidosi, la cistite, la polmonite, la stomatite, ecc.

 

 

Sistema immunitario debole: I farmaci

Di solito, dopo aver consultato un medico, soprattutto nei casi più "leggeri" quest’ultimo preferisce consigliare al paziente l’utilizzo di rimedi naturali per riequilibrare il sistema immunitario piuttosto che prescrivergli una terapia farmacologica.

Ci sono tuttavia alcuni casi, soprattutto quando a causare l’indebolimento delle difese è una patologia, in cui il paziente potrebbe essere costretto ad assumere dei farmaci immunostimolanti.

Il farmaco immunostimolante è una sostanza che ha il compito di ripristinare l'azione del sistema di difesa dell'organismo (sistema immunitario) per aumentarne la capacità di combattere infezioni e malattie, inclusi i tumori.

 

Tra le sostanze ad azione immunostimolante troviamo:

  • farmaci immunostimolanti, che sono medicinali veri e propri, di solito prescritti nella terapia dei tumori o a chi ha contratto l'AIDS;

  • piante medicinali immunostimolanti e integratori che hanno proprietà immunostimolanti, e che servono a prevenire la contrazione dei classici malanni di stagione.

 

 

Sistema immunitario debole: Rimedi naturali

sistema-immunitario-debole-rimedi-naturali-farmaci

Prima di ovviare al problema usando dei farmaci, il medico potrebbe suggerire di cambiare stile di vita e consigliare di seguire alcuni specifici rimedi naturali per rinforzare il sistema immunitario.

Fondamentale è avere una vita attiva, regolare e sana. Mangiare non troppo ma bene e vivere all'aria aperta fa molto bene al nostro organismo. Anche la luce del sole è un toccasana per il sistema immunitario, in quanto agevola l’attività dei linfociti Te favorisce la produzione di vitamina D. Pertanto il nostro consiglio se si è a mare o in giardino di evitare di rimanere sempre sotto gli ombrelloni da giardino, ma esporsi quanto basta per ottenere tutti i vantaggi del caso.

Se quindi sana alimentazione, attività fisica, giusto riposo notturno e tutti gli altri fattori considerati, non riescono ad aiutare il paziente a ripristinare le proprie difese immunitarie, si può ricorrere all’uso di integratori alimentari o di altri rimedi naturali:

  • Integratori naturali a base di Vitamina B. Assumere gli integratori e gli alimenti a base di vitamina B vuol dire migliorare le funzionalità del sistema nervoso (vitamina B1), fornire energia all’organismo (vitamina B2, B5), facilitare l’elaborazione delle proteine e il processo di sintesi degli amminoacidi (vitamina B6, B9);

  • Acido folico. Gli integratori a base di acido folico aiutano a contrastare la sensazione di stanchezza e la debolezza;

  • Limone e arancia. Assumere molta frutta fresca, soprattutto gli agrumi, vuol dire fornire all'organismo il giusto concentrato di vitamine C, essenziali per le difese immunitarie;

  • Inuline, si tratta di polimeri di fruttosio, utili a migliorare la veicolazione delle sostanze presenti nei preparati effervescenti (favoriscono un lento rilascio);

  • Echinacea (Echinacea purpurea). Si tratta di una pianta con una  potente capacità di rafforzamento del sistema immunitario. Il suo potere immunostimolante proviene dalle sostanze in essa contenute, ovvero echinacoside, acido caffeico, acido cinnamico (fenilpropani), glicoproteine e molecole eteropolisaccaridiche. Spesso viene infatti consigliata per contrastare raffreddore, influenza, herpes, situazioni di stress;

  • Astragalo (Astragalus membranaceus). Il suo fitocomplesso è ricco di saponine triterpeniche, flavonoidi glicosilati ed eteropolisaccaridi.